Foto Vincenzo Lima

Non siamo liberi, facciamo per lo più ciò verso cui siamo inclinati

Foto Non siamo liberi, facciamo per lo più ciò verso cui siamo inclinati

Puntata n.1

Rinunciare al l'illusione del controllo e al delirio di onnipotenza della libertà 

C'è una linea di pensiero che va dallo stoicismo ad Hegel, passando per Leibniz e Spinoza  che, in controtendenza con l'esagerata considerazione che viene tributata alla libertà ed al controllo,  focalizza invece l'attenzione sulla necessità, intrinseca alla natura e al cosmo, che ridimensiona notevolmente l'ambito delle azioni di cui siamo padroni e responsabili

La libertà non si esercita in una condizione di equidistanza rispetto a ciò tra cui possiamo scegliere. Scegliamo per lo più ciò verso cui siamo inclinati. L'individuo timido e pacato in qualsiasi circostanza si troverà agirà per lo più in modo timido pagato. L'individuo istintivo e aggressivo in qualsiasi circostanza si comporterà per lo più in modo aggressivo. "Qualunque cosa tu faccia quel seme crescerà e diventerà un pesco" Entrambi gli individui racconteranno a se stessi di avere scelto circostanza per circostanza il comportamento più adeguato alla situazione quando invece noi possiamo facilmente constatare che ognuno si è comportato secondo la propria natura senza operare alcuna vera scelta.

Imparare a scorgere dentro di se e degli altri la natura delle proprie e altrui inclinazioni, ciò che naturalmente siamo e prenderne atto, è l'inizio irrinunciabile del percorso che porta alla conoscenza di sè, all'accettazione di sè ed eventualmente al cambiamento.

Segue

  

Aggiungi Commento

Ciò che siamo, ciò che crediamo di essere

Foto Ciò che siamo, ciò che crediamo di essere

Il caustico dialogo tra Jep e Stefania ne “La grande bellezza” mostra quanto ancora, dopo 2400 anni, l’invito di Socrate ad impegnarsi per conoscere se stessi sia rimasto largamente disatteso.

... continua »

Leggi i commenti (1)

Vediamo ciò che ci aspettiamo di vedere

Foto Vediamo ciò che ci aspettiamo di vedere

La scena, tratta dal film “Statale 60”, esemplifica un rilevante problema gnoseologico: la conoscenza è influenzata in maniera determinante dalle nostre conoscenza pregresse che condizionano

... continua »

Leggi i commenti (1)

Aggiungi Discussione

Utilizza questo spazio per aprire una nuova discussione.